52_VicinoCasa_17.06.2017

Posted on

_mg_5437bn_rid

MMXVII

«O forse erra dal vero,

mirando all’altrui sorte, il mio pensiero:

forse in qual forma, in quale

stato che sia, dentro covile o cuna,

è funesto a chi nasce il dì natale.»

(Giacomo Leopardi, Canto notturno di un pastore errante dell’Asia, vv. 139-143) (per pochi intimi)

(Serie completa in PhotogalleryAlberi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *